vai al menu di navigazione

I cataloghi

Nei primi anni del secolo XVIII il bibliotecario e futuro vescovo Giovanni Benedetto Gentilotti certifica la consistenza e fissa le dimensioni della raccolta vescovile in un catalogo  che sarebbe stato pubblicato alla metà del secolo in:

:: Benedetto Bonelli, Monumenta Ecclesiae Tridentinae: voluminis tertii pars altera in qua continetur Tridentinorum antistitum series universa commentario historico-diplomatico illustrata: accedunt catalogi decanorum, canonicorum, praepositorum ..., Trento 1765, pp. 368-400.
I volumi, manoscritti e a stampa, sopravvissuti allo spoglio del 1805, giunsero alla biblioteca del Seminario, del cui ordinamento fu incaricato nel 1810 il sacerdote Giuseppe Maria Borzatti. Ai codici sono riservate due sole pagine e un laconico prospetto numerico che rinvia, senza null'altro aggiungere, alla sequenza del catalogo Gentilotti (BCT1-5654).

L'indice fu impiegato da Tommaso Gar, che lo rielaborò in appendice alla più impegnativa compilazione del catalogo della collezione Mazzetti, da poco acquisita dalla biblioteca. Egli compilò il suo catalogo nel 1853 affidandone poi la copia a Filippo Cheluzzi; in data posteriore, vi aggiunse, di suo pugno, un

:: Elenco o nota dei manoscritti Gentilotti, Giovanelli, Tonelli e d'altri acquistati per prezzo o donati alla Biblioteca della Città di Trento (BCT1-5664).

La situazione muta radicalmente con l'intervento di Carlo Giuliani, dal 1876 attivo ed efficiente collaboratore di Ambrosi: sua è infatti la decisione di allineare in un'unica serie i fondi precedentemente distinti, numerando ex novo i manoscritti del lascito Mazzetti e inserendo, senza soluzione di continuità, quelli della cosiddetta collezione Gentilotti.

:: I manoscritti della Biblioteca di Trento. Parte I. Ms. della collezione Mazzetti 1-1548. Parte II. Fondo Gentilotti; Nuova Serie 1549-2588 (BCT1-2931).

La sua versione, con ritocchi non sostanziali, passa integralmente nella edizione degli

:: Inventari dei manoscritti delle biblioteche d'Italia che riserva tre volumi della collana (67, 71 e 74) ai fondi della Biblioteca comunale di Trento. (Trento. Biblioteca comunale, Firenze 1938-1942).

  • M. Bernasconi, L. Dal Poz, Codici miniati della Biblioteca comunale di Trento, Firenze 1985.
  • La biblioteca del cardinale Bernardo Clesio, Trento 1985.
  • Pro bibliotheca erigenda. Manoscritti e incunaboli del vescovo di Trento Iohannes Hinder-bach (1465-1486), Trento 1989.
  • I manoscritti datati dalla provincia di Trento, a cura di Maria Antonietta Casagrande Mazzoli [et. al.], Firenze 1996
  • I manoscritti medievali della Biblioteca comunale di Trento, a cura di Adriana Paolini, Trento–Firenze 2006

Il CATALOGO (.pdf, 168 KB) riporta i codici in ordine di segnatura di collocazione, ne fornisce una descrizione sommaria (data, supporto, paginazione, dimensioni) e la corretta individuazione del contenuto.
Le notizie sono riepilogate in un INDICE (.pdf, 130 KB) autore / titolo.

 

Biblioteca Comunale di Trento
Via Roma, 55 - 38122 Trento - Tel. 0461 889521 / Fax 0461 889520 - P.IVA 00355870221
E-mail: info@bibcom.trento.it | PEC: biblioteca.comune.tn@cert.legalmail.it
© 2014 COMUNE DI TRENTO: Servizio Biblioteca e Archivio Storico - design by net wise

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza
Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale